Cose che ho imparato sulla famiglia

Cosa ho imparato sulla famiglia
Ovviamente quello che sto scrivendo non vale sempre, non vale per tutti, ma per me sì e, a forza di osservare altre famiglie e di parlare con altri padri, altre madri, altri figli, mi sembra che siano deduzioni abbastanza universali.
Come sempre con le debite eccezioni per situazioni che non conosco assolutamente.

I figli

Si possono odiare i genitori perché non ce li scegliamo: veniamo messi al mondo e li troviamo già lì, oppure è la società a sceglierli per noi.
Se si è fortunati come me si amano alla follia, ma è innegabile: va a botta di culo.
Ma questo sentimento non è a doppia via, perché i figli invece sono un altro paio di maniche. I figli si amano sempre. 
Possono non esserci sempre simpatici, possiamo disapprovarli, trovarli incomprensibili, denigrarli o abbandonarli perfino, possiamo aver voglia di mollare loro due sberle tanto è il senso di impotenza e inadeguatezza che ci fanno provare, ma l’amore non se ne andrà mai.
Come il padre del Vangelo, ogni genitore è disposto a passare la vita su un balcone, in alto per guardare più lontano, con la speranza che quel figlio torni a casa concedendogli il privilegio di dare una festa in suo onore.
Passiamo su quel balcone a volte solo pochi minuti, a volte decenni, consci che non c’è abbastanza rabbia nel mondo per farci smettere di desiderare quegli occhi nei nostri.

La coppia

La vita di coppia è fatta di tante cose: è fatta di giorni rincorrendo lo spazio e il tempo anche per respirare, di domeniche lente a impigrirsi davanti alla stufa accesa, di minestroni senza il sedano perché a lui non piace e di whatsapp con “stasera usciamo a cena” che arrivano proprio quando stai pensando “non ho voglia di pensare a cosa cucinare”. È fatta di ospedali in giorni festosi per nascite che portano gioia e degli stessi ospedali durante attese interminabili sui volti provati.
La vita di coppia sa di caffè preparato al mattino, di tisane calde divise in due, di discussioni sui massimi sistemi che nascono da una forchetta messa a destra invece che a sinistra e anche di ore silenziose e magiche leggendo insieme sul divano accoccolati uno all’altra.
La vita di coppia è un quintale di cose e tutte servono per diventare meravigliosamente vecchi insieme.
Ecco, è tanto che rifletto su queste cose e avevo voglia di condividerle.
Perché la famiglia è qualcosa di meraviglioso ❤️

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: