Le migliori app per l’organizzazione

Come sempre quando mi arriva una richiesta cerco di provvedere in tempi brevi e così ho fatto anche stavolta, sperando di riuscire a soddisfare le necessità della mia amica Serena (anche perché se no poi chi la sente? 😀 ).

Stavolta la richiesta era su

migliori-app-organizzazione

Ci sono moltissime app per l’organizzazione nei vari store, ma spesso sono a pagamento. La mia scelta è quindi caduta di proposito su app esclusivamente gratuite in modo da permettere a tutti di fare prove senza sprecare denaro.

Sono inoltre app che ho testato e che trovo di valore anche se magari non sono state la mia scelta definitiva di utilizzo.

Facciamo un’ultima premessa: io ho un iPhone 5 e un iPad Mini con display retina, quindi ho testato tutte le app solo su device iOS anche se ho verificato che esistano anche versionate per Android.

Una delle app che amo di più è Calendars by Readdle che ho sincronizzato con il mio Google Calendar. Una buona app per gli appuntamenti &co va utilizzata. È come la prima parte della vostra agenda organizer, quella dove segnate le cose da fare e gli appuntamenti.
Apprezzo questa in modo particolare per la bella grafica (migliore della app nativa di iOS) e per l’efficienza della sincronizzazione molto superiore a quella di Cloud che mi faceva sparire calendari o non mi leggeva il rimando del calendar dello studio su quello personale.

Passiamo ora a due app per le to do list e per schedulare le attività (anche se io utilizzo stavolta il promemoria dell’iPhone).
La prima è Remember the Milk con la sua simpaticissima mucca colorata. Le funzionalità sono molte: dal redigere infinite to do list (attenti a non usarne troppe!) e condividerle con altre persone ad aggiungere eventi trovati in rete con un semplice click. Gestisce anche le scadenze e gli eventi ricorrenti.

La seconda app per le liste è Wunderlist che permette non solo di creare liste di attività e di schedularle, ma anche di dividerle in subtask (così mettiamo tranquille anche le regole base dell’organizzazione), assegnarli ad altre persone, condividere il tutto e prendere perfino appunti per ogni voce della nostra lista.

E se parliamo di appunti non possiamo trascurare due applicazioni di cui vi innamorerete senza speranza.
La prima… rullo di tamburi… è la MyMoleskine, la app del taccuino più famoso del mondo. Ok, respirate. Sì esiste. Ed è un vero e proprio taccuino (ma ci sono anche l’agenda e i journal dedicati ai vari argomenti come vino, shopping, ecc…). Io la uso per gli appunti veloci e per disegnare (adesso mi colpisce un fulmine per aver detto disegnare!) quando mi prende la mania dello schizzo scemo

app-moleskine-organizzazione

La seconda app per prendere appunti è il mio grande amore: Evernote. Che sia in versione desktop, tablet o smartphone non potete non averla. Nel senso che dovete averle tutte! Potete organizzare i vostri appunti (ma anche i contenuti che trovate in rete e che potete salvare grazie al web clipper) i note categorizzate con i tag, note che poi organizzerete in taccuini che a loro volta potranno essere raggruppati il stacks (letteralmente: pile).

Per maggiori info su Evernote e su come può essere utilizzato in famiglia li potete trovare in questo articolo di Tiziana D’Andrea, Ambasciatrice Evernote Genitori.

Due features speciali e imperdibili di Evernote sono:

  • Evernote Food che vi aiuterà a trovare nuove ricette e nuovi locali in cui mangiare ma soprattutto a visualizzare con una interfaccia chiara e funzionale tutte le ricette che avrete salvato in Evernote. Potrete anche fare foto ai vostri piatti preferiti per ricordare i pasti meglio riusciti.
  • Evernote Notebooks by Moleskine ovvero taccuini Moleskine studiati per esser eletti e digitalizzati su Evernote, permettendo anche una completa categorizzazione grazie agli adesivi allegati a cui potete assegnare significati particolari.

Un’altra app utile per salvare contenuti dal web è Pocket che uso per salvare contenuti velocemente, spesso per articoli che sto scrivendo, ma che o non ho tempo di categorizzare per bene (odio le note di Evernote mal fatte) o che penso di non voler conservare. Se cambio idea vado al post originale e lo salvo con Evernote nel taccuino appropriato.

Ma passiamo oltre e rispondete a questa domanda: se avete bisogno di un file del pc quando non lo avete a disposizione cosa fate? Io semplicemente apro Dropbox perché tutti i miei file sono conservati su questo eccezionale server virtuale e quindi fruibili anche da mobile.
A causa di una serie di progetti che sto seguendo io ho un account da 100 GB che pago 99$ l’anno (circa 73 €) on tanto di backup automatico.

Inoltre ho la comodità di aver eliminato completamente iCloud per le immagini perché l’upload delle foto scattate da iPhone e iPad va direttamente nell’apposita cartella Dropbox.

Per chi ancora non lo sapesse tutto le cartelle di Dropbox possono essere condivise fra più utenti, oppure potete inviare il link a chi volete così che questi possa scaricarsi i file in locale.

Infine una app che non deve mancare su nessun device che usate: dal desktop al tablet allo smartphone dovete dotarvi di Keepass! Potete trovare la versione app per iOS ma anche quella per Android di questa soluzione semplicissima per non dimenticare mai più le vostre password.

Sì perché voi non siete di quelli che hanno la stessa password per tutto dall’homebanking alla tessera punti del super vero? Vero?!? Braviiiiiiiiii! E allora invece di scrivere su pericolosissimi foglietti (perché voi non siete nemmeno gente da password sui foglietti vero? Vero?!?! Braviiiiiiiiiii!) salvate tutto su Keepass e vi dovrete ricordare solo una password: quella di accesso al sistema gestionale.

E se vorrete creare password complesse e sicure Keepass vi aiuterà anche in questo.

Ecco qua le mie app preferite, quelle che mi aiutano nel non perdere pezzi ogni giorno. E voi quali usate come sostegno alla vostra vita caotica?

Commenti

  1. I miei colleghi usano spesso Dropbox, la mia app preferita resta Evernote: hai tutto ovunque e sempre. Bellissima anche la versione food. Inoltre la uso anche per sviluppare idee e progetti…. l’hai mai provata? Io l’ho conosciuta grazie a mammaninja

  2. Mi sono. Espressa male 🙂 intendo se hai mai provato a usare solo evernote, spostando tutto li’ io cosi’ mi trovo meglio non dovendo passare da una app all’altra

    • Sara Salvarani dice:

      Evernote non fa tutto quello che fa Dropbox e viceversa. I taccuini sono condivisibili solo fra account pro e non hai accesso a tutti i tuoi file (io ho anche file piuttosto pesanti da gestire).
      Credo che l’uso integrato sia la cosa migliore.

  3. ne proverò qualcuna perchè non le conosco tutte…evernote non mi piace …uso un semplice note e mi trovo bene ma dipende dagli usi che se ne fanno appunto.

    • Sara Salvarani dice:

      Cosa non ti piace di Evernote? Io lo trovo stupendo per archiviare anche le info che trovo in rete. Meraviglioso.

  4. Posso aggiungerne due anch’io?
    Per le liste c’è Todoist. Ridisegnata completamente pochi giorni fa, ora offre gratuitamente un sacco di funzionalità che prima erano a pagamento.
    E poi Penultimate: un taccuino per appunti che si integra perfettamente con Evernote. Tu prendi appunti scrivendo a mano sul tablet e trovi immediatamente i tuoi appunti su Evernote condivisi su tutti i device. Utile se devi condividere i tuoi appunti con altre persone!

  5. Meraviglia Sara!! Adoooro ♥

  6. Poco prima del tuo articolo, ho scoperto evernote.. ma come ho fatto prima senza di lui?? Lo trovo utilissimo! Ma voglio provare anche qualche altra app, grazie. 😉

  7. Cara Mammachetesta, il tuo post “Le migliori APP per l’organizzazione” è stato selezionato tra i migliori post di altri “Blog amici” che ho avuto il piacere di leggere nella settimana appena trascorsa.
    Grazie per i tuoi consigli, MAMMAONWEB
    http://mammaonweb.blogspot.it/2014/02/top-of-post-8-10-febbraio-2014.html

  8. Eccomi un po’ in ritardo ma l’ho letto e ti ringrazio Sara per avermi menzionato 🙂
    Ho usato anche io ToDoist, lo integro con Evernote ma almeno fino ad un mese fa ricordo non si potevano impostare i calendari se non attraverso l’estensione per i browser web e quindi con la app sullo smartphone potevi solo vederli.
    Ci scriverò una breve recensione appena possibile per fare un raffronto tra i due strumenti.
    Penultimate è molto carino ve lo consiglio anche perché da quando è stato acquistato da Evernote, ormai sarà passato forse un anno, è gratuita.

Trackbacks

  1. […] c’è Evernote, ma anche Pocket o Pinterest. Per capire come li uso guardate il post sulle app per l’organizzazione o il mio profilo […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: