Organizzazione e decluttering di inizio anno

organizzazione-inizio-anno

Un nuovo anno è iniziato e approfittando di questi giorni di vacanza sto facendo un po’ di sano decluttering con conseguente riordino della casa.

Non so come giri da voi ma qui dopo le feste con la montagna di regali, decorazioni, pensierini, biglietti, carte che si sono accumulati non si girava più.

Oltre al caos di un anno in cui alcune zone della casa sono state abbastanza abbandonate a se stesse.

Ho quindi pensato di condividere con noi la mia strategia di riordino mirata a riprendere possesso della casa e a liberarmi di cose inutili.

Quali aree organizzare

Ci sono zone di ogni casa che hanno bisogno di periodiche revisioni per non perdere completamente il controllo di cosa abbiamo e dello spazio a disposizione:

  • la zona giochi dei bambini (soprattutto se posizionata in un’area comune della casa come la sala)
  • locali di servizio (cantina, lavanderia)
  • frigorifero/cucina (quanti avanzi abbiamo accumulato?)
  • craft room (ammettiamolo: a Natale le nostre zone creative diventano spesso un disastro!)

Il sistema per affrontare le varie zone è sempre lo stesso: svuotare tutti i mobili e le mensole, pulire le superfici, selezionare cosa tenere/buttare/regalare, sistemare di nuovo il tutto cercando di utilizzare contenitori per tenere le cose in ordine etichettando in modo da sapere sempre cosa abbiamo riposto in ogni zona.

Quali sono le criticità dio ogni area?

In ogni area che andremo ad affrontare dovremo fare attenzione ad alcuni “zoccoli duri” del disordine e dell’accumulo.

Vediamoli insieme.

  • Zona giochi: sorpresine degli ovetti, giochi acquistati dal giornalaio in quegli infernali sacchettini che contengono ognuno microscopici giocattoli che si infilano ovunque, carte-gioco, ma anche materiali per disegnare, libri da colorare e adesivi. Tutti questi oggetti si moltiplicano in ogni casa in modo esponenziale e se non facciamo un periodico repulisti diventeranno un magma che ci sommergerà. Ricordate che un gioco non toccato da sei mesi è un gioco inutile. Disfatevene o archiviatelo se è davvero un “indimenticabile”.
  • Locali di servizio: questi sono dei veri e propri buchi neri per gli oggetti inutili. Parlo con cognizione di causa ovviamente 😀 Pertanto dedicherò al riordino di lavanderia e cantina un post specifico. Non tanto per la dispensa che ho già riordinato e ha solo bisogno di una sistematina veloce, ma per tutto il (gigantesco) resto.
  • Frigorifero/cucina: le ultime fette di pandoro e panettone ormai indurite, quel pezzo di cotechino di fine anno, le lenticchie che tutti vogliono mangiare ma che in realtà odiano, le chiare che quando fai i dolci avanzano sempre…quanti avanzi abbiamo accumulato in questi giorni? Aprite frigo e mobiletti, pulite, fate una lista di tutto quello che avete da finire e stay tuned perché anche a questo dedicherò un post a breve.
  • Craft room. Qui dobbiamo solo rassegnarci: Natale è passato ed è ora di riporre (almeno per un po’) i glitter in ottomila sfumature diverse. Prendete tutti i materiali sparsi, divideteli per tipologia (carte, palline, nastri, decorazioni, tag, ecc…) e riponeteli in scatole e contenitori dedicati. Io ho una cartellina “Natale” fra le carte da scrapbooking e due scatole dedicate al resto in libreria.

Io oggi ho sistemato il punto uno.

I locali di servizio li ho solo accennati e già ho un borsone enorme di roba da portare alla Caritas più un altro che ho direttamente gettato. Ma devo affrontare la parte tosta: il mobile degli oggetti inutilizzati in cantina e il sopra-scarpiera in lavanderia.

Se vedete segnali di fumo sarò io che chiedo aiuto.

Il frigorifero lo avevo per fortuna riempito poco e in cucina ho pochi avanzi, ma almeno quelli devono sparire.

La craft room è a posto e mi sento fierissima di questo visto il caos che regnava!

E voi? Quali sono le “zone del terrore organizzativo” a casa vostra in questo inizio d’anno?

Commenti

  1. Lavanderia e ingresso sono i miei tasti dolenti… di tutto e di più. Appoggia e via , appoggia e via e il cumulo di detriti si è allargato a dismisura…
    questo post mi fa tanto tanto bene…grazie 🙂

  2. la lavanderia ripostiglio e la camera delle pesti con giochi annessi è il mio unto dolentissimo!!!!!!!! però oggi come te sto facendo pulizia di giochini e giochetti ora mai distrutti e decomposti …..e sto anche preparandoil sacchetto da portare dai nonni….!!!!
    cmq hai ragione questo riordino di inizio anno è massacrante!!
    ciao verovero

  3. sicuramente “lastanzadellavergogna” come la chiamo io 😛 Sarebbe la futura camera dei bambini (ancora non ne ho), ma al momento c’è il mio angolo craft che è un disastro da ben prima di natale, scarpiera, cassettiera porta biancheria, asse da stiro, panni da lavare, in caso di pioggia anche lo stendino, cesto regalo vinto a una riffa da aprire e bustoni di prodotti T da consegnare. :S

  4. la mia zona del terrore è l’ingresso: io e il mio compagno appoggiamo qualunque cosa sopra il mobile dell’ingresso non appena entriamo in casa!!

  5. Ecco questo post mi serviva proprio oggi…penso che mi dedicherò alla nostra camera da letto…

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: