12 settimane per organizzarsi: blog planner

Oggi torniamo sull’argomento: planner per blog. Ci torniamo perché so che è difficile trovarne uno che possa andare bene per il nostro modo di pensare e come ho già detto per i tipi di planning famigliare, ognuno deve trovare il suo così come io mi sono costruita il mio sistema di pianificazione personale.

Per chi non ha un blog ma comunque una propria attività, suggerisco di prendere spunto dai 10 planning che vi presento oggi per poi adattarli alla vostra realtà professionale.

planner per blog

Iniziamo con due planning molto easy, utili per chi non riesce ancora (o magari non vorrà mai perché ha uno stile minimalista) a dettagliare molto il proprio lavoro e necessita di un sistema leggero, tutto in una pagina e senza fronzoli:

1. Shrimp Salad Circus dallo stile vintage

2. Wild Olive che si concede piccole annotazioni più ma davvero di minima.

Salendo di un gradino nella complessità troviamo tre planner che racchiudono in una sola pagina tutto l’essenziale e anche alcuni dettagli in più che iniziano a dettagliare meglio la nostra attività:

3. Gifts We Use non solo pianifica i post ma ci fa anche metter per iscritto i cardini del bloggare: pianificare, documentarsi, scrivere, promuovere, sviluppare, fare networking, supportare (i propri contenuti o quelli altrui di valore) e aggiornarsi.

4. That’s Vandy nel suo planning settimanale ha una to do list che adoro perché comprende alcune cose che io tralascio troppe volte: il backup del blog, il controllo dei link (entrata e uscita) e quello della grafica

5. Thrifty Crafty Girl ha una seconda pagina per le idee e i to do extra (come me una fanatica delle liste), ma soprattutto ha nella pagina principale uno spazio per le statistiche settimanali (io le faccio solo mensili) e un altro per i potenziali guest blogger da contattare.

Infine i planner per gli indomabili dell’organizzazione, per gli psicotici delle liste…insomma per quelli come me 😀

6. Emily Ley ci fa partire apparentemente in sordina ma in realtà nasconde finezze sotto il manto di una grafica semplice come ad esempio il riquadro accanto allo spazio per il post in cui segnare contenuto (scritto), foto (fatte) e formattazione/pubblicazione. Sembra poco ma anche queste sono regole fondamentali del blogging: prima scrivi il contenuto a getto editando solo sintassi e grammatica, poi scegli una o più immagini per illustrare i tuo contenuto e infine metti tutto sul blog formattando testo e foto e schiacciando il tasto pubblica/programma.

7. Se Souvenir de Belles Choses è un delicatissimo blog francese (ringrazio il nostro dialetto franco-spagnolo perché se no non capirei nulla di quello che c’è scritto!) che propone un lay out delizioso e ironico. Già solo per questo varrebbe la pena sceglierlo!

8. My May Sunshine ha il planner perfetto per chi si sta orientando verso pratiche molto USA di blogging come il link party o i guest post programmati, e offre inoltre una sezione ampia e dedicata al social planning.

9. Say Not Sweet Anne ci fornisce intanto 5 colori diversi per questo lay out di pianificazione (adoro!) e un tracking molto puntuale dei commenti settimanali oltre che degli altri parametri di interazione coi lettori che ci posso tornare molto utili per decidere che indirizzo dare al nostro blog.

10. MamaJenn ha creato il planner che lascio per ultimo per chiudere in bellezza essendo quello che preferisco subito dopo quello che ho creato apposta per le mie esigenze. Completo, ben strutturato, spazi ampi per scrivere e grafica piacevole ma non invasiva.

Probabilmente in mezzo a queste proposte c’è il planner che fa per voi o forse vi spingerà a crearne uno tutto vostro fondendo più elementi di ognuno, ma spero che questa carrellata vi abbia almeno riempito di voglia di fare, scrivere, creare e pianificare.

E buon lavoro a tutte!

Commenti

  1. Io sto già utilizzando quello che avevi proposto tu qualche post fa e mi trovo molto bene. Tra questi quello che preferisco in assoluto è quello “Se Souvenir de Belles Choses ” Grazie per tutti questi spunti e buona continuazione di giornata 🙂

  2. Adesso mi odierai. Ma una cosa del genere di Se Souvenir o Emily Ley però on line? Un gantt per blogger, insomma. Dici che esiste?

    • mammachetesta dice:

      E perché dovrei odiarti?!? Anzi!
      Allora, strumenti che mi siano davvero piaciuti on line tanto da sostituire il cartaceo non ne ho ancora trovati a dire il vero, ma qualcosa di abbastanza funzionale c’è.
      Puoi provare Capsule CRM (http://capsulecrm.com) che però è, appunto più un CRM che un gantt ma ha comunque l’avanzamento lavori ed è comodo perché ti permette di avere tutte le mail raggruppate per progetto e se fai lavori condivisi va bene anche per i team.
      Oppure puoi usare Teambox (https://teambox.com) che è sempre creato per team di lavoro ma ha tutto quello che serve compresa la connessione con Dropbox e Google Drive.
      Infine c’é Evernote che ora ha anche i promemoria con allarme ed è uno strumento ottimo.

  3. Ciao, qualche mese fa ho creato il mio pianificatore personale, dei bei fogli A4 colorati, ho perso una marea di tempo a crearli ed altrettanto a compilarli … per poi scoprire pochi giorni fa che, sono troppo grossi per essere portati in borsa!
    Vorrei usare una piccola agenda ma non so bene come fare a pianificare il mio blog!
    E’ in rete da quasi 1 anno e vorrei organizzarmi al meglio ma non capisco ancora che statistiche seguire e scrivermi, cosa farne delle parole chiave … insomma sono troppo completi per quello che so fare ora!
    Sto studiando come ottimizzare però ho proprio bisogno di organizzare anche le idee altrimenti rischio di non riuscire più a combinare niente!
    Suggerimenti?
    Grazie per i bei planner che per me sono troppo troppo difficili!

  4. Scusa, posso chiederti come integri la gestione dei vari social network in questo planning? Sto spulciando tutti i tuoi post, ma non ho trovato nulla al riguardo: sarà che ho il neurone raffreddato… 🙂
    PS: j’adore scoprire che non sono l’unica che ama le liste, i planning, gli incasellamenti…

    • mammachetesta dice:

      Ciao Ila!
      Se intendi la gestione dello share dei post, per me fa parte della stesura stessa se il post è mio o se ho la gestione della programmazione editoriale.
      Nel senso che scrivo e programmo direttamente la condivisione social tramite anteprima di wordpress e hootsuite per google+ e twitter, mentre uso la programmazione di FB per sharare lì visto che preferisco postare un’immagine almeno per i miei post.

      Se invece intendi le risposte ai commenti, i retweet, ecc… anche lì distinguo i miei social (dove da buona social-addicted sono connessa quasi sempre) e quelli dei clienti.
      Lì programmo, uso gli alert per i retweet e le risposte che mi arrivano (sopratutto per twitter ovviamente) e dedico comunque un’ora al giorno per la gestione (in un’ora faccio la programmazione di un paio di social e ho tempo di verificare risposte, commenti, ecc, poi ovviamente dipende dal progetto).

      Sono riuscita a risponderti?

Trackbacks

  1. […] 1. Introduzione – 2. Family Planner – 3. Budget Planner – 4. Blog Planner […]

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: