Nuova vita al portaposate vintage

Ormai lo sapete: amo le cose vecchiotte. No, non antiche ma proprio vecchiotte. Dagli anni ’20 agli anni ’50 con una qualche incursione cnel fine ‘800 primi ‘900 se parliamo di brocantage francese o inglese.

Chi è il mio spacciatore dove compro le mie cosucce? O al mercatino che c’è ogni seconda domenica del mese all’Ameno Paesello, oppure su Rue de la Brocante dalla mitica Dani.

Proprio da lei ho acquistato un fantastico portaposate in legno laccato e meravigliosamente vecchiotto. Adoro!

portaposate vintage

Ma non mi serviva in realtà un portaposate bensì un portamatite da tenere sul tavolo (nel cassetto ce l’ho già) per sostituire questo

portamatite in metallo

testé eletto a portasapone visto il pensionamento del precedente.

Non sapevo come realizzarlo fino a che non ho scoperto che ora il mio negozio di bricolage preferito ha la carta adesiva in tante bellissime fantasie. Non siamo ancora ai livelli americani ma finalmente si inizia a vedere qualcosa di interessante.

Eccovi quindi i materiali per realizzare questo progetto velocissimo

materiali portamatite vintage

Ho misurato gli scomparti, ho riportato le misure sul retro della carta adesiva e ho tagliato e attaccato i pezzi.

L’ho riempito con tutte le cose che uso più spesso per scrivere, appuntare, ecc… e lo trovo delizioso

portamatite vintage

portamatite vintage dettaglio

E voi cosa usate come portamatite?

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: