Sono una persona e merito rispetto.

donne-meritano-rispetto

Il punto è cosa vogliamo insegnare a queste personcine qui.

Io so cosa mi hanno insegnato i miei genitori e in particolare mio padre (mamma non volermene ma da un padre a una figlia il valore è diverso: non è simile a te e questo lo percepisci subito), e cerco ogni giorno di insegnarlo a mia figlia.

Tutte le persone meritano rispetto. Tu sei una persona prima che una donna e meriti rispetto.

Tu appartieni a te stessa. Non a noi (anche se ci costa fatica), non a un compagno, non al tuo datore di lavoro. A te stessa. E’ una responsabilità importante.

La tua libertà non deve limitare quella altrui nè fare danno nelle vite degli altri. Pretendi lo stesso dal tuo prossimo.

Non sei la cameriera di nessuno (questa era la risposta base di mio padre quando le mie nonne si scandalizzavano perchè aiutava in casa), in casa tutti si sporca e tutti si mangia quindi la collaborazione è dovuta.

Hai diritto di dire “no” e che quel no sia rispettato. Sul lavoro, agli amici che vogliono farti fare cos edi cui non sei convinta, a un uomo che ti considera roba sua.

Se ti impegnerai e lavorerai sodo potrai fare tutto quello che vorrai nella vita.

Mai accontentarsi di sopravvivere. Meriti di vivere in modo pieno.

Non si è mai troppo piccole per imparare questo. I nostri genitori hanno basato su questi principi tutta la nostra educazione e mai, mai ,mai li ringrazierò abbastanza.

Anche nei momenti più duri della nostra vita famigliare questi capisaldi non sono venuti meno e mi hanno insegnato che niente al mondo è abbastanza brutto o duro o difficile da meritare il mio dolore.

I momenti bui ci sono per tutti ma tenere a mente queste cose mi ha risollevato più di una volta. Più di una volta ha fatto la differenza fra l’abisso e il rialzare la testa.

Perchè ho il dovere di insegnare queste cose a mia figlia. E quindi non posso disattenderle io stessa o arrendermi al fatto che gli altri se ne freghino.

Solo un paio di cose però non mi spiego:

  1. perchè gli uomini, anche i migliori come mio padre e mio marito, nonostante insegnino questo alle loro figlie continuano a fare battute sessiste o a farsi scappare dei “Avrà il ciclo” quando una donna si incazza? Ma non vi rendete conto che quella che avete davanti e che state offendendo nella sua intelligenza potrebbe essere vostra figlia, vostra moglie, vostra madre o vostra sorella?!?! 
  2. perchè gli uomini hanno spesso paura di spiegare il diritto di dire “no” alle proprie figlie (papà grazie di averlo sempre fatto! grazie grazie grazie!) perchè parlare di amore e di sesso alle femmine gli fa strano? Ma lo capite che se sarete voi a dire questo la forza del messaggio sarà infinitamente più potente?!!?.

In effetti non dobbiamo solo educare le nostre figlie, ma anche i nostri compagni, i nostri amici, i colleghi, i figli maschi perchè domani siano uomini che il rispetto per le donne lo portino scritto in fronte.

Probabilmente dobbiamo educare noi stesse a non avere paura di dire “Stai sbagliando” a un uomo buono che pensa di fare “solo una battuta”.

 

Questo posto partecipa al Blogstorming del mese su GenitoriCrescono

 

Commenti

  1. I valori che ti hanno insegnato i tuoi genitori sono molto simili ai messaggi che mi hanno trasmesso i miei, sai?
    Quanto ai perchè, credo che le battute siano solo un modo (stupido) per sentirsi “solidali” con il branco maschile e le difficoltà di parlare di certi argomenti con le femmine sia il retaggio del passato, che è duro a morire.
    Sono certa che saprai insegnare bene ai tuoi figli!

  2. Susanita72 dice:

    posso copiare e farlo leggere ai figli (un maschio e una femmina) appena impareranno a farlo? Intanto che applichiamo tutti i principi, sia chiaro….;-)

  3. vero! Forse dobbiamo cominciare a ribellarci anche alle battute di uomini che sappiamo essere intelligenti!!

  4. Soprattutto i maschi vanno educati a questo, fin da piccoli!

  5. grazie Sara

  6. Brava brava brava! Sante parole, che non sempre è facile attuarle purtroppo, ma bisogna farlo. Ho condiviso su fb questo tuo articolo e spero che lo leggano uomini e donne. Vivo una situazione particolare e tutti i giorni lotto per la parità, per la libertà, ma è una lotta dura, perchè certe culture maschiliste sono troppo radicate. Aggiungerei, se posso permettermi, che non solo bisogna insegnarlo alle figlie femmine, ma soprattutto ai figli maschi. E non solo con le parole. Se fosse un padre, come dici tu, ad insegnarlo con i fatti sarebbe molto meglio.

  7. Sara, che dire, mi ha emozionata molto leggere le tue parole. Vere, toccanti che ti portano a riflettere. Grazie per lo spunto alla riflessione che mi hai dato.

  8. …sono senza parole…a dir poco commovente. Cercherò di insegnare tutto ciò che comporta il rispetto al mio piccolo. Grazie!

  9. Hai proprio ragione, e noi mamme di maschi dobbiamo insegnare il rispetto verso le donne ai nostri bambini.

Trackbacks

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: