Riorganizzare lo studio-craft room

Il mio rifugio in casa è, come ho detto più volte, il mio studio/craft room/falegnameria 😀

Lì tengo il pc, i libri, la mia amata cancelleria, il materiale creativo e i libri. Adoro!

scrivania-pc

Riordino studio 016

Però ogni tanto le esigenze cambiano e ci era bisogno di una bella revisione degli spazi.

Ho iniziato portando in biblioteca una pila di libri che o non ci erano piaciuti o che avevamo acquistato sull’onda dell’entusiasmo e poi mai letti.

Ho poi riordinato tutti gli altri libri e vecchi materiali scolastici arrivando a recuperare parecchio spazio in libreria, spazio che ho utilizzato per riorganizzare in ceste e scatole alcuni materiali:

organizzare-contenitori

Nei cesti:

  • Scatole di materiali tecno tipo iPhone, tablet, ecc…
  • Stoffe e attrezzatura da cucito (sì, tengo aghi e fili in una scatola di latta di Seletti con la scritta Sewing…meravigliosa!)
  • Pizzi e passamanerie

Nelle scatole bianche (le Kasset di Ikea):

  • Timbri e tamponi
  • Fustelle e decoratrice Toga
  • Videocassette (non abbiamo il coraggio di buttarle!)

Nei due contenitori grandi:

  • Carta per stampante e fotocopiatrice
  • Carta da riciclare per disegni di Ida o brutte copie.

Ho anche riordinato il mobile con gli altri materiali creativi che ora è organizzato come gli altri mobili per materiali che ho

contenere-nei-mobili

La cassettiera con vernice lavagna la conoscete: contiene vernici (non le tempere), pennelli, vasetti e scatole per dipingere.

Nel mobile chiuso tengo i fogli o rotoli grandi  di carta, tempere e materiali artistici nella scatola Kassett verde a sinistra e le carte speciali, cartoncini e carta adesiva in quella a destra.

Nel ripiano sotto trovano posto i materiali per il fai da te divisi nelle due scatole di plastica, il ferro da stiro per piegare le stoffe prima di imbastire o cucire, la levigatrice e il seghetto alternativo.

Nella cassetta country-chic tengo i documenti di casa, quelli personali miei e di mio marito e quelli delle auto.

Ci sono poi due piccole chicche che amo tanto: la lavagna cerusè che prima era in cucina e le mensole ricavate da un pallet di recupero

chicche-DIY

Le regole per riorganizzare uno spazio di lavoro sono sempre le stesse:

  • ergonomia
  • gusto personale
  • sistemi di contenimento etichettati (l’etichetta è il bene, il contenitore anonimo il male)

Ma soprattutto dovete avere bene in testa quali sono gli argomenti del vostro lavoro o delle vostre passioni e cercare di dedicare spazi precisi ad ognuno di essi.

Perchè anche nel proprio rifugio non bisogna mai dimenticare i propri progetti!

Commenti

  1. Eccolo! Davvero bellissimo e molto organizzato! Viene voglia di passarci tutto il giorno!

  2. Bello bello bello!Vorrei tanto avere una scrivania organizzata come la tua e non una sommersa da cartacce e documenti!

  3. Sara è tutto favoloso e perfettamente in ordine. Ma come fai? Complimenti veramente

Trackbacks

  1. […] i nastri erano in un sacchetto dentro alla scatola “Accessori e decorazioni” nella zona della libreria dedicata ai materiali creativi. Riordinarli era fondamentale anche perché ogni volta mi […]

  2. […] Avete mai sognato di poter infilare tutto il vostro ufficio in una scatola? Io sì, soprattutto da quando Ida ha smesso di stare a scuola al pomeriggio e io ho perso le mie tre ore di libertà nella mia adorata zona studio. […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: