Liberiamo uno ricetta: la torta del soldato

#liberericette

Ci sono ricette che sono storie.

Questa è una storia della mia famiglia.

La storia di un ragazzo che faceva il servizio militare lontano da casa e che quando doveva rientrare in caserma dopo una licenza erano due le cose di cui sentiva la mancanza: la sua bellissima fidanzata e la cucina di sua madre (il ragazzo è tutt’oggi un gran buongustaio!).

Allora sua madre trovò il modo di fargli portare con sè un po’ dei sapori di casa con una torta.

Una torta che invece di invecchiare e diventare un blocco di cemento mentre i giorni passavano…migliorava con il tempo.

E così il ragazzo trovava meno doloroso partire da casa portando con sè il pensiero della sua ragazza che lo aspettava e la torta di sua madre per consolazione.

Quel ragazzo era mio padre, la fidanzata la mia bellissima mamma e la torta che mia nonna gli preparava era quella che di solito viene chiamata Torta Torronata ma che a casa nostra è sempre stata la Torta del Soldato.

Ingredienti

Per il ripieno:

  • 50 g cedro candito
  • 100 g cioccolato fondente
  • 250 g mandorle tostate
  • 150 g zucchero
  • 1 cucchiaio di farina
  • 5 albumi a neve

Per la pasta:

  • 300 g di farina
  • 5 tuorli
  • 150 g zucchero
  • 100 g burro
  • 1/2 dose lievito per dolci

Procedimento

torta-torronata

Preparate la pasta frolla impastando tutti gli ingredienti e mettete a riposare in frigorifero avvolta nella pellicola per

alimenti per una mezz’ora.

Intanto preparate il ripieno tritando il cedro, il cioccolato e le mandorle. Metterle in una ciotola con lo zucchero e la farina. Infine unite gli albumi montati a neve mescolando con delicatezza.

Stendete la pasta frolla aiutandovi con due strati di carta forno infarinata e foderate uno stampo da crostata.

Riempite con il ripieno e infornate a 180° fino a che diventa di color biscotto.

 

Questo post partecipa a Liberiamo Una Ricetta.

Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia.Questa ricetta la regalo a chi legge. Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: per questo la lascio liberamente andare per il web.

Commenti

  1. Io adooooro questa ricetta!! Per la bontà di questo splendido dolce e per il significato che ha per la vostra famiglia! Ottima scelta!

  2. davvero molto particolare come sapori e come storia! Gnammy!

  3. Caterina dice:

    che storia romantica!!
    brava!
    anche io partecipa all’iniziativa, se ti va passa a trovarmi 😉
    http://giokaconleo.blogspot.it/2013/01/liberiamo-una-ricetta-tortino-di.html

  4. Una ricetta buonissima, da provare 🙂 e soprattutto uno storia bellissima, di quelle senza tempo, che ti aiutano a credere ancora nell’amore e nella famiglia (e io ci credo molto per esperienza…meno male!)
    Ti conosco da tanto, soprattutto tramite Mammadifretta, ma mi sa che questo è il primo commento che ti lascio.
    Ciao…e alla prossima!

  5. mammachetesta dice:

    Grazie ragazze, un giorno vi racconterò di mia madre, del giuramento di mio padre, del vestitino bianco, un treno preso al volo e dei miei nonni rimasti a casa.
    Maris benvenuta!!!

  6. Deve essere davvero buona e che bella storia

Trackbacks

  1. […] Liberiamo una ricetta: la torta del soldato […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: