Okaidi: shopping per l’inizio della scuola

Che Ida sia una fashion victim si sa. A due anni girava per i negozi prendendo vestiti dagli scaffali al grido di “Mamma quetto è della mia tallllllia?!?”. Così quando Okaidi mi ha offerto un buono acquisto in uno dei loro negozi non ho potuto dire di no. Anche perché con la ripresa della scuola ci siamo accorti che le va tutto corto e stretto, maglie e calze in particolare. Ma come si racconta questo marchio francese che veste i bambini da 0 a 14 annicon oltre 90 negozi in tutta Italia? Spiegando di essere

da sempre attento a proporre capi in grado di coniugare creatività, stile e innovazione con il benessere e la comodità dei bambini. Un abbigliamento adatto a tutti i bambini e che al tempo stesso permetta a ciascuno di esprimere la propria personalità, secondo quelli che sono i valori ai quali l’azienda s’ispira e che rappresentano soprattutto un augurio per la crescita di ogni bambino: “liberare le proprie idee, accettare la differenza, trovare il proprio equilibrio, agire con il cuore, aprirsi al mondo e dare il meglio di sé per raggiungere i propri obiettivi, costruire la pace, realizzare i propri sogni e, non ultimo, rispettare il pianeta”. Sentirsi bene per crescere: è questo l’obiettivo di Okaidi, interpretato in una collezione autunno/inverno basata su capi comodi, pratici da indossare, divertenti e ma al tempo stesso anche attenti alle ultime tendenze moda.

Ed è proprio vero! I capi hanno tessuti davvero belli, morbidi al tatto e con ottime cuciture. Lo stile poi mi fa impazzire: un po’ glamour, un po’ country, comunque ricercato e davvero piacevole. Per Ida…anzi no CON Ida (che si sceglieva come sempre i vestiti da sola) ho composto due outfit completi più calze come accessori (ma solo mia figlia consuma le calze come io la cioccolata?!?). Ecco a voi il mio preferito: l’outfit country outfit country bambina okaidi E qui eccovi quello glamour (ovviamente il preferito della nana modaiola) outfit glamour bimba okaidi Da notare l’estrema gentilezza delle commesse del negozio di Reggio Emilia che ringrazio vivamente per aver sopportato Ida e il suo tentativo di farsi una carriera “riordinando” con loro gli abiti. Mando curriculum? :-D E voi come state affrontando il guardaroba autunno-inverno dei vostri bambini?

Comments

  1. Adoooooro!! E’ uno dei miei negozi preferiti!
    Per Precisetten ho già preso un paio di cosine davvero fighissime!

Rispondi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: