Un tuffo nella storia. Gita a Sabbioneta.

Ida è una quasi-cinquenne atipica.

Non mangia wurstel, la pizza solo se senza mozzarella, odia la pasta ripiena e mangia peperoni crudi come gli altri bimbi mangiano cioccolata.

E in televisione invece che le Winx adora i programmi di cucina, moda e fai da te.

Figlia mia senza ombra di dubbio :-D

L’altra sera stavamo guardando L’Ost con Alessandro Borghese nella puntata ambientata a Sabbioneta (MN) in cui lo “chef metropolitano” voleva imparare a cucinare i tortelli di zucca.

Visto che i tortelli di zucca sono anche una tradizione gastronomica reggiana, Ida mi ha chiesto dov’era Sabbioneta e quando le ho spiegato che era a una mezz’ora di auto da casa nostra ha iniziato a chiedermi di portarla a vedere questa bella cittadina rinascimentale.

Così sabato mattina siamo partiti per la nostra gita.

Siamo arrivati a Piazza d’Armi e abbiamo fatto un giro per il centro storico dove medioevo e rinascimento si intersecano in un balletto di storia che affascina

Ci siamo quindi diretti vero il bellissimo Teatro all’Antica costruito fra il 1588 e il 1590 su imitazione del Teatro Olimpico di Vicenza e come questo dotato di scene fisse tridimensionali a riproduzione di una prospettiva urbana

Ida è rimasta affascinata e dovremo tornare per visitare gli altri monumenti fra cui Palazzo del Giardino e Palazzo Ducale.

Intanto nel ritorno ci siamo fermati a uno dei nostri ristoranti preferiti: l’Osteria da Bortolino a Viadana (MN). La solita eccezionale cucina e un prosecco meraviglioso (e se lo dico io che non amo le bollicine!).

Cin cin!

 

Comments

  1. Ma che bel post! Belle foto, un bel racconto… ma che te lo dico a fare? Sei stra-brava! :)
    Io ero stata a Sabbioneta in gita con la scuola quei 34564 anni fa…e da allora vorrei tornarci perchè quel teatro mi ha lasciato una magia dentro…
    Buona settimana! :)

    • mammachetesta says:

      Che bei complimenti! Grazie!!!
      Io amo Sabbioneta, è una magia dall’inizio alla fine.
      Se ti è piaciuto il teatro devi andare a Vicenza a visitare il Teatro Olimpico. E’ davvero esaltante.

  2. La curiosità dei bambini portano spesso cose belle

  3. ma che bella questa città…. non la conoscevo. Adoro scoprire posti nuovi! Specialmente paesini con tanti monumenti e vicoli affascinanti :-)

    • mammachetesta says:

      Vale davvero la pena di essere visitata.
      Poi per un bimbo come il Topastro secondo me è l’ideale.

  4. ci andrò!!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: