Small o extra large? O delle taglie

cloth sizeQuale di queste foto è quella reale presa al mio arrivo al MammacheBlog il 9 giugno? (ignorate la faccia cotta dall’avventuroso viaggio! :-D )

Considerate che sono 83 kg per 1.78 di altezza. Indossavo Jeans taglia 46 1/2 di Phard e un top  La Redoute taglia 46/48.

Vi siete risposti?

Davvero? L’accendiamo?

Ok, era facile perchè le ho messe in fila: quella “smagrita”, quella reale e quella “ingrassata”.

Sono molto alta e anche se il mio BMI è un po’ troppo elevato (dovrei perdere 3-5 kg) non sono in una situazione disastrosa. Insomma…sono alta 1.78!!!!

Però in molti negozi di linee “di tendenza” fatico a trovare vestiti.

Perchè la 46/48 che porto è vista come una XL se va bene. Spesso le X sono due. Oppure il mio seno non ci sta (che voglio dire…è più facile che una 46/48 abbia una quarta che una seconda…almeno in media poi so che ci sono casi e casi), o ancora la lunghezza degli abiti è a metà coscia.

Insomma, non riesco a trovare abiti che mi stiano bene.

Che poi io ricordo quando pesavo 61 kg e portavo la 42: non mangiavo e mi sfinivo in palestra. Perché se la struttura ossea è forte, grossa, non puoi portare la 42 e mangiare normalmente.

Prima di partorire e di passare la soglia dei 35, che per me ha voluto dire un rallentamento forte del metabolismo, pesavo 72-75 kg e portavo la 46 precisa.

La mia taglia è quindi questa quando sono in forma: una 46. Ma perché nei negozi si trova poco, solo su modelli “a sacco” o troppo corti o stretti al torace? Perchè le commesse devono guardarti male?

E soprattutto perché deve essere considerata la prima delle “plus size”? Concordo in pieno con Mammafelice su questo argomento.

Già che la 48 lo sia è sbagliato. Insomma ragazzi io non sono così grassa.

Sono tanta, verissimo, qualche chilo dovrei perderlo, vero anche questo, ma una volta (ricordo mia madre sui 50 anni quindi parliamo di 15 anni fa) la 48 era in tutti i negozi normali. E pure la 46 ovviamente. E a prenderle non ti sentivi grassa, non ti ci facevano sentire.

Mercoledì per la prima volta sono entrata in un negozio plus size. Mi ero sempre rifiutata. Ma c’erano in vetrina queste tuniche meravigliose con le maniche a farfalla e pipistrello e le volevo!

Bene, ho preso due tuniche e una camicetta. Le tuniche taglia 48 per via della lunghezza e la camicetta una 46 perfetta.

Le commesse carine, gentili, di “taglia variabile” (da una 44 a una 48 direi a occhio) e con ottimo spirito critico e consigli pronti.

Il negozio è Fiorella Rubino che Trashic aveva presentato in questo post. Io ve lo consiglio. E vi dico anche: non vergognatevi a comprare in negozi di questo tipo. Neanche se vi dite “Ma come, porto una 46 e non trovo nulla nei negozi normali?!? Impossibile!”. Perchè è possibilissimo.

Vi dirò di più: inizio a credere che lo facciano apposta. Fanno 46 e 48 importabili, tagliate male, sproporzionate per portare avanti un modello di donna che alimenta un’industria: quella del senso di inadeguatezza.

Io dico basta! E se capiterà, se troverò in negozi per taglie “over” quello che mi piace lo comprerò perché un bel capo lo è ovunque lo si compri, e soprattutto voglio sentirmi bella nella mia pelle.

Comments

  1. Grazie per questo post… Anch’io ho il tuo stesso problema sono un po’ più bassa (1.70) e oscillo tra i 65 e i 68 Kg.. e detesto le commesse smunte e stecchite che mi guardano come se fossi una balena… Ho una 46 dalla vita in giù e perchè ci sono negozi in cui i pantaloni taglia 46 mi entrano comodamente e altri in cui non riesco a infilarli? Ho fatto la tua stessa considerazione fanno proprio 46 e 48 tagliate male. La cosa che mi consola è che anche lui ha problemi. E’ alto 1.95 e ha un peso adeguato in rapporto all’altezza, ma trovare pantaloni e camice è un’impresa!

  2. Ah, ribadisco che stavi benissimo quel giorno :)

  3. Sempre sostenuto che la vera bellezza la sapevano vedere solo nel passato. Adesso la società non ci capisce un cavolo e fa ammalare le ragazzine. Poi fanno le campagne dicendo che grasso è bello per pulirsi la coscenza. Siamo in mano a dei pazzi che vogliono donne tutte uguali, senza forme, finte e senza personalità. E’ vergognoso.

  4. Quando e se riuscirò ad entrare in una 46 (ma la 48 sarebbe il primo obiettivo) io mi riterrò magra, alla faccia delle commesse stecchine e dei modelli tagliati male! Tiè :-)

  5. Io la 48 per ora la porto solo nei miei sogni ancora ma comunque il tuo discorso non fa una piega. Dopo la gravidanza ho dovuto continuare a portare pantaloni pre-maman o informi per un anno e mezzo perché non trovavo niente se non fra le tagli calibrate con improponibili fantasie clowneske o da vecchia! Poi mi sono imbattuta in Bon Prix (vendita anche on line): prezzi ridotti, merce di alta qualità e giovanile fino alla 64, e sono rinata! Ho scoperto che non sono poi così impossibile da vestire e che anche una T-shirt semplice, se di buona fattura, può farti stare benissimo! Ho scoperto solo in seguito Fiorella Rubino che adoro, ma che posso concedermi solo in periodo di saldi o per le grandi occasioni! Non é giusto che se non porti la xs che forse nn sta manco a mio figlio, ti debbano considerare obesa! Nn é giusto che ti considerino obesa manco se lo sei veramente! Grazie Sara x questo post onesto e sincero….non tutti avrebbero avuto voglia di mettersi così a nudo quindi ti ammiro! Alta la bandiera delle over 46…. Che come dice una canzone ch ascoltavo da bambina “ci sta più anima dentro di noi!” ;-)

    • mammachetesta says:

      Io oggi sono andata in un negozio che adoro (tornavo da un cliente e ci passavo davanti….shhhhhhhhhhh!) dove hanno dalla 38 alla 54. La commessa (una conoscente e cliente) è magrissima ma sempre gentile e carina e io la adoro. Ha cose bellissime per ogni taglia, oltre al fatto che tiene Phard che fa taglie VERE.
      Esistono anche commesse carinissime nei negozi “normali”. Rare ma ci sono :-D

  6. Puffola Pigmea says:

    ti stimo sorella.
    tu pensa che io superavo la 46 e sono alta 1.52…………. non ti sto a dire che casino!
    (ora a -13kg sono molto + felice!)

    Hai mai provato da Oltre??
    Mi ha dato un sacco di soddisfazioni!

    • mammachetesta says:

      Io qualche chilo voglio buttarlo giù per questioni di salute, ma con calma.
      Oltre mi piace ma ce l’ho in centro a Reggio ed è scomodo purtroppo…

  7. Daniela says:

    “Oltre” parte dalla 42 e ci ho comprato un paio di vestiti – ho notato che rispetto alle altre marche sono tagliati un po’ meglio – cioè vita piu sottile e fianchi un po’ piu umani – cosi come dovrebbe essere una donna, no? Con tante altre marche la 42 di fianchi va benissimo ma di vita mi ci stanno tre dita….

    Fiorella Rubino non ci posso comprare perchè parte dalla 46/48 – mi sono sentita come alcune di voi, al contrario, quando la commessa mi ha guardato con un po’ di compatimento dicendomi che per me non avevano niente.
    Il fatto è che evidentemente i vestiti sono tagliati talmente bene che quando li guardi in vetrina o sulle grucce non ti rendi conto della taglia… Io ho spulciato tutto il negozio, e avevo già preso un paio di cose da provare prima che la commessa mi spiegasse che mi erano grandi

  8. a me piaci molto nella foto…reale, le altre due….naaaaaaaaaaaaa
    e poi hai ragione, chi veste i manichini non si può definire stilista rispetto a chi veste le dornne, le forme, rotondità e spigoli compresi.

  9. ma sai che ti guardano storto anche se cerchi una 44??? :( quando ero giovineee avevo una 40 e non riuscivo mai a trovare niente, poi dopo i due figli e un pò di anni ora ho la 44 ma sta diventando difficile pure questa e a volte mi guardano come se fossi grassissima, in effetti un paio di kg li dovrei perdere pure io, ma sinceramente non sopporto quest’equiparazione alle modelle manico di scopa, meglio un pò di curve ;)

  10. Claudia-cipi says:

    Secoli fa, quando anche io ero una 46/48 faticavo tantissimo a trovare vestiti per il tuo stesso problema, nonostante 4cm in meno. Negli ultimi anni di magrezza, quindi una quindicina di anni fa, addirittura mi sembrava che le stesse taglie vestissero meno. Senza considerare le lunghezze mai sufficienti e le larghezze di giroseno inadeguate.
    Come sempre tutto è relativo: una 46/48 su 1.78 è un conto (e ci vuole, secondo me, che troppo magra non va bene), su 1.50 è un altro. E sembra che il mondo debba essere popolato da donne basse e magre e senza forme. Bleaaaaa.

  11. sono alta 1,81 e di chili dovrei dimagrirne una decina quindi puoi immaginare in che situazione mi trovo a fare shopping

  12. mi trovi in perfetta sintonia, quello che invece mi infastidisce è il fatto che i jeans sono sempre luuunghi! non è che una perchè porta la 46 debba essere per forza alta, io sono 1,62 e porto la 46 e non riesco a dimagrire, meno male che l’orlo lo accorcio da sola altrimenti pago un pantalone venti euro per poi spenderne altrettatni per farlo accorciare

  13. Mamma Pigra says:

    Ciao, sono Mamma Pigra. Hai un blog bellissimo, anche graficamente parlando. Volevo invitarti a un tea time al mio club: mammepigreclub.blogspot.com/. Ti ho anche inserito tra i miei blog preferiti. Spero che diventeremo amiche.

  14. Te l’avevo scritto su fb e te lo riscrivo qui a me non sei sembrata affatto Large! Il problema sono le modelle su cui fanno fitting!

  15. Ciao a tutte mi consola vedere che non è solo un mio problema, alcuni negozi che avete citato sono belli ma un po cari ,proprio ieri ho fatto un giretto, davvero sembra che uno deve coprire un ippopotamo, io sono alta 1.68 e peso 68…….non mi lamento affatto,dopo 2 gravidanze e quasi35 anni…..buon proseguimento a tutti!!!!!!!!!!

Rispondi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: