Uova colorate: lavoretto di Pasqua

Per Ida “pennellare” è il massimo dell’attività creativa, la cosa più bella che si possa fare…persino più bella di martellare o giocare alla maestra…voglio dire!

Insomma mica pizza e fichi nella scala di priorità di una nana quattrenne sempre con un progetto in testa e uno nelle mani (da chi ha preso? non riesco davvero a capirlo!).

Così non potevamo non usare i pennelli anche per un piccolo progettino pasquale che più che altro aveva l’obiettivo di farci trascorrere in serenità alcune di queste ore di reclusione forzata causa otite.

Ma se uovo pasquale dipinto doveva essere almeno volevo qualcosa che non mi macchiasse irreparabilmente il pavimento e i vestiti e che avesse un filone con il concetto che le uova sode anche se usate per giocare sono comunque cibo.

E così invece degli acquerelli abbiamo usato i colori alimentari!

Che fra l’altro non passano attraverso il guscio e permettono, se le uova vengono dipinte al massimo il giorno prima di Pasqua, di mangiare le uova usate per decorare la tavola.

Così foglio di carta per terra e via ai lavori!

Così con grande soddisfazione dell’artista

ecco a voi delle meravigliose e tenerissime sfumature di colore

Commenti

  1. Che brava!

  2. ma guarda che espressione?!?!?! Ma da chi l’avrà presa quella?
    Bellissima vederla al lavoro! Bravaaaaaaaaaa!

  3. bell’idea!! anch’io voglio farle con la mia piccola!
    vorrei creare un “albero di pasqua!”: qualche ramo con le uova appese, tutte colorate, magari qualche uccellino o coniglietto…

  4. meraviglia! anche noi abbiamo colorato le uova lo scorso weekend….non sono durate 5 minuti però, visto che mia figlia le ha disintegrate 🙂

  5. Daniela dice:

    Mia madre gliene ha comprate di polistirolo – oggi dovremmo colorarle ma Elisa avrebbe già deciso che le vuole colorare come Tigro……….. arancioni a strisce nere……….

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: