Dai bassiservizi con amore…e un po’ di restauro!

Come cosa sono in bassiservizi?!? Nell’amena campagna emiliana sono quei locali esterni alla casa dove si tengono gli attrezzi da giardino, quelli da bricolage (ehm…nel nostro caso quando non li sequestro tutti per portarli nella mia craft room come in questo periodo :-) ), l’ombrellone, le bici e chi più ne ha più ne metta.

Nel nostro sono state intanate anche cose che mi sono rifiutata di buttare quando abbiamo ristrutturato casa perchè, laddove mio marito e i miei suoceri vedevano solo vecchie reliquie della vita contadina familiare, io già immaginavo meraviglie in stile country-chic.

Sono passati sei anni e finalmente ho trovato il coraggio, il tempo e la giusta tecnica per metterci mano.

Così ecco la prima “creazione” che ho fatto: il setaccio in dry brush.

Come colori di decorazione ho scelto un beige-cammello per il fondo, bianco e verde oliva .

Per dare un ulteriore tocco decorativo ho stampato delle scritte in un bel corsivo con le cose…diciamo i valori…che mi spingono a continuare lungo la mia strada: Love, Joy, Family, Dreams.

Poi con l’aiuto della carta carbone le ho riportate sul setaccio, dipinte in bianco a pennello e bordate in verde con i pennarelli “che vanno su tutto” (come li chiama Ida).

Infine ho passato la cera anticante e dopo mezz’ora ho lucidato col panno lucido.

Ecco il risultato…io lo adoro!!!

Comments

  1. bellissimi!!

  2. bravissima!
    uno dei miei sogni è comprare una casa con una soffitta pienissima di questa cose per poter raelizzare tutti questi lavori :)

  3. oh eccolo finalmente! frizzante direi! bbbbbbbbbrrrrrrrrrrava!

  4. Ma come sei brava, e quante idee

Rispondi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: