A gentile richiesta…la mia torta paradiso

Come i miei primissimi lettori sanno la torta paradiso è uno dei miei dolci salvavita.
Siccome ieri sera un’amica su twitter mi ha chiesto la ricetta, ho pensato di postarla qui visto che è quella storica che faccio da una vita e che ho trovato sulla vecchia collana “I jolly” di Fabbri Editore che ormai di trovano solo ai mercatini dell’usato.

Ingredienti
300 g di fecola
300 g di zucchero
200 g di burro
6 uova
1/2 bustina di lievito
zucchero a velo vanigliato.

Procedimento
Montare uova e zucchero fino a ottenere un composto spumoso.
A parte lavorare il burro con un cucchiaio di legno fino a ottenere una crema.
Incorporarlo alle uova e aggiungere la fecola miscelata con il lievito e setacciata.
Imburrare e infarinare una tortiera (24-26 cm massimo) e cuocere a 150 gradi per 45 minuti.
Provare con lo stecchino la cottura.
Far riposare il dolce nello stampo per qualche minuto prima di sfornarlo e poi cospargerlo di zucchero a velo.
Io di solito aggiungo all’impasto anche le gocce di cioccolato. Slurp!

Commenti

  1. di già???
    velocisssima!!!!
    ma grazieeeee

    la proverò al più presto!!!

  2. alessandra dice:

    questo we lungo sarà un dessert da portare in tavola
    ale

  3. Marialaura dice:

    Domanda scema, ma vista la mia scarsa dimestichezza con i dolci… solo tuorlo giusto?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: