Il quadro dell’autunno

Belvetta è ancora in quell’età in cui le ore, i giorni, i mesi e e le stagioni sono concetti complessi da elaborare.
Anche grazie alla scuola siamo riusciti a farle sviluppare i concetti di “questo giorno”, “il giorno dopo questo giorno” e “il giorno prima di questo giorno”. Ora stiamo lavorando su associarli a “OGGI”, “DOMANI” e “IERI”.
Contemporaneamente ho iniziato, ormai da qualche mese, a lavorare sull’alternanza delle stagioni.
A inizio della primavera avevamo realizzato questo quadro che per Belvetta rappresentava il meglio della stagione: fiori, sole, le coccinelle, il prato su cui giocare e un bell’arcobaleno di colori nel cielo azzurro.
Poi per l’estate avevamo saltato. Per colpa mia devo dire.
Ma con l’autunno ho deciso di riproporle questo gioco didattico che mette insieme due cose che lei ama: creare e imparare.
Quindi ho ripreso l’idea dei quadri di foglie di cui ho parlato anche nel guest post sui Piccolini Barilla.
Per prima cosa ho spiegato l’idea alla nana che ne è stata entusiasta (facile questa: adora disegnare e incollare!).
Poi ho disegnato il prato e l’albero spoglio su un pezzo di rotolone da disegno IKEA.
Quindi lo abbiamo colorato.

Nei giorni successivi abbiamo raccolto in giardino foglie di vite e di fico di dimensioni e colori diversi e le abbiamo fatte seccare tenendole piatte con l’aiuto di un dizionario e fogli di carta.
Domenica erano pronte e le abbiamo incollate con la colla da decoupage (ma basta anche un mix in parti uguali di acqua e colla vinilica). E proprio come per il decoupage abbiamo messo colla sia sotto che sopra la foglia per migliorare l’effetto tenuta.

Non tutte le foglie sono state incollate a terra.
Ho chiesto a Belvetta di scegliere quali ancora non erano cadute visto che in autunno gli albero non sono completamente spogli.
Allora lei ha scelto le foglie più verdi per i rami e le più gialline o marroni sono finite invece “a terra”.

Commenti

  1. ma che carino questo quadro! siete state bravissime, e lei poi è un amore!!!

  2. 🙂 che idea bellissima !

  3. oh ma bellissimo!
    che artista la piccirilla!!

    PS: anche noi… ieri oggi e domani…. questi sconosciuti….. 🙂

  4. ma che bell'idea!

  5. Mammachetesta dice:

    Grazie per i complimenti sia al quadro cha alla Belvazza 🙂

  6. Tua figlia ha un sorriso che stende.
    Preparati psicologicamente alla fila davanti alla porta…

  7. carina lei…:-)

  8. bella da morire 🙂

  9. agrimonia dice:

    .Ammore che splendore di bambina!
    ….non vedo ora di ricominciare con Bimba a fare quadretti e disegni

    p.s. la maglietta con minù è carinissima

Trackbacks

  1. […] il gioco delle lettere che vi ho proposte in estate? O i quadri delle stagioni che ho fatto lo scorso anno con Ida? Fanno tutti parte di un percorso di homeschooling ovvero di […]

  2. […] primo è il quadro dell’autunno che ho fatto lo scorso anno con Ida. Un’attività molto semplice ma che ci ha riempito un […]

  3. […] primo è il quadro dell’autunno che ho fatto lo scorso anno con Ida. Un’attività molto semplice ma che ci ha riempito un […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: