Incapacità croniche

Non ce la posso fare.
Non so godermi le cose.
Son qui che non chiudo occhio.
Mi date una martellata in testa?

Commenti

  1. se tu la dai a me….io la do a te!!!!!

  2. le martellate non sono il mio forte, mi dispiace 😉

    in questo son tutto il contrario. io ho bisogno COSTANTEMENTE di cambiare!!!

    ma nello specifico che cosa accade?

  3. Non ce la posso fare.
    provaci, poi se non ci riesci potrai dire "almeno ci ho provato"

    Non so godermi le cose.
    è un affermazione che per me a volte nasconde altro:
    siccome vorrei di più (a ragione) il non averlo mi fa pensare che non mi godo quello che già ho!!! SBAGLIATO

    Son qui che non chiudo occhio.
    OK,allora utilizza la veglia per uno scopo benefico: una maschera al viso, un bagno notturno rilassante, lettura di un libro, stesura di progetti che ne so vedi tu… su questo fronte non posso proprio aiutarti perchè con me ha vinto sempre il sonno su tutto

    Mi date una martellata in testa?
    toc.
    arrivata?

  4. BOING!
    Roccia, tu prendi troppo sul serio il tuo nick! 🙂
    Sapersi godere le cose è molto difficile, penso che tutti quanti abbiamo pensato prima o dopo di non saperlo fare. A volte a ragione.
    Tendiamo (almeno io tendo, ma vedo che è qualcosa di abbastanza comune) a spostare la mente dal "qui e ora" al "dopo cosa succede" e ci perdiamo dei pezzi. Rendercene conto è già metà del lavoro, no?
    L'altra metà consiste nel riportare la mente indietro.
    Come direbbe il Maestro Yoda… "Mai la tua mente è dove tu sei. Poni attenzione al momento presente".

    E non ti scoraggiare, neh?
    TVB
    A.

  5. ho trovato allora su chi sfogare la mia rabbia!!! avanti, RJ, sei piena di risorse!!!

  6. siamo molto molto simili…non sappiamo goderci le cose perchè ci aspettiamo sempre qualcosa di più? o godersi quello che abbiamo ci fa paura perchè significherebbe fermarci?
    aspè che la martellata me la dò da sola…

  7. I cambiamenti fanno parte della nostra vita e te o dice una che non sa godersi le cose come te, ma il non ce la posso fare toglilo dal tuo lessico! Accetta i cambiamenti e vedrai che ce la farai! Bacio

  8. Proprio oggi, trovandomi nella tua stessa identica situazione, mi sono confidata col mio "capo"… lui mi ha detto: "Sei in ansia? Nooo, l'ansia è la cosa peggiore del mondo, ti blocca, ti impedisce di fare le cose…" [Eeh, grazie, lo so!, pensavo intanto io].
    "Be', sai cosa devi fare quando sei in ansia? Fai come faccio io: la mando a quel paese, mollo tutto lì e vado a farmi un giro, faccio qualcos'altro, non ci voglio proprio pensare all'ansia!".
    E io: "Ehm, ma… si tratta del nuovo progetto importantissimo a cui devo lavorare per lei…"
    E lui: "Appunto, non ti voglio stressata, ti voglio sana! Vai a farti un giro, vai a fare shopping, fai quel che vuoi, ti ricarichi e vedrai che va tutto a posto".
    Be'… aveva ragione lui! Non si può sempre prendersi una pausa… ma se appena puoi, concentrati sul presente, su una cosa che ti piace, prenditi il tuo tempo (anche solo un pomeriggio, per sentire che comunque "comandi tu" la situazione!) e magari starai meglio e ti sarai anche goduta di più quel che ti sta succedendo 🙂

  9. anche io vivo male i cambiamenti…se ti dò un martello ci martelliamo a vicenda?

  10. Mammachetesta dice:

    Grazie a tutte!
    Va meglio.
    Le web-amiche sono una manna dal cielo perchè ti sollevano il morale, ti danno martellate ni testa e ti fanno sentire speciale.
    Poi ce ne sono un paio che ti mettono anche un sacco di idee pazze in testa come dicevo ieri su tweetter e che ti fanno venire una voglia matta di scrivere…ma di questo aprleremo iù avanti 😉

  11. puoi farcela! ^^

  12. io tifo per te.
    lo sai, vero?

    baciotti

  13. OT x Ilaria:
    ma tu dove lavori??
    No, perchè avercene, di capi come il tuo…….

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: