Finalmente…il mare!!

E’ stata dura.
Belvetta i primi due giorni a dir poco intrattabile.
Vi dico solo che domenica alle due ero così esasperata che per sfiancarla l’ho portata a piedi per un chilometro dal residence al super più vicino…e lei è comunque crollata alle dieci.
Mi ha succhiato non so quanti euro di connessione internet dopo aver finito quella del contratto (MAI successo).
E ha succhiato ogni energia sia a me che a DaddyBear.
Però da lunedì l’abbiamo messa a ritmi svizzeri e anche se comunque non taceva un attimo (non capisco da chi ha preso…faccetta che fischietta…) ci siamo divertiti.
Riposati no.
Divertiti sì.
Al netto del mio eritema che ancora non mi abbandona.
Il posto è favoloso. Per chi volesse andare al mare in Toscana consiglio senz’altro l’Hotel Residence Villa Denia a San Vincenzo. Il miglior mix possibile fra la libertà del campeggio, la comodità dell’hotel e l’indipendenza di un appartamento. A dieci passi dal mare. Con una cortesia eccezionale.

Complessivamente queste tre settimane di vacanza sono state molto stancanti per me: prima la montagna e lo stress per il comportamento di DaddyBear, poi la settimana di cambio valigie e sistemazione casa tutta sulle mie spalle (ah…LUI era stanco…e poi sono il sesso forte!) e infine questo mare che ha galvanizzato la nana, mi hanno succhiato ogni energia.
Ma allo stesso tempo non riesco a vedere solo il negativo.
Vedo anche tanta felicità: gli amici in montagna e vedere Belvetta crescere con loro ogni giorno, il mare, poter prendere il sole in costume dopo 10 anni (10 ANNI!!!) che non andavo in spiaggia, iniziare a ritrovare una forma sotto la ciccia, mangiare pesce fino a sfinirmi, giocare con la sabbia, un po’ di coccole col marito…sì, non è andata male.
E a testimoniarlo ecco le foto.

Belvetta
La giostra del paese
Noi
Il posto

Ho iniziato a scrivere questo post ieri alle 15.00 e lo pubblico ora dopo che le cose sono di nuovo peggiorate con DaddyBear. Niente di nuovo: sbuffi se sgrido Belvetta o le do una patacca (a volte è l’unico modo per fermare le sue crisi isteriche o per farla smettere di picchiarmi), tutto sempre dovuto e mai un grazie o un complimento per il culo che mi faccio, un’apprensione folle se fa un gioco con gli altri (stasera eravamo a una festa coi gonfiabili e ha trattato i figli dei nostri amici come delinquenti teppisti invece di parlarci…ma già…lui non sa nemmeno come si chiamano!), sempre incazzato, mai una parola con i nostri amici (che a questo punto sono solo miei direi!).
E alle dieci e mezzo si è fatto portare a casa perchè aveva freddo.
Ho un nervoso che non ha limiti!

Commenti

  1. Coraggio cara.
    Apprezzo la tua capacità di vedere il lato positivo per le cose.
    Con DaddyBear ci vuole un pò di tempo per voi stessi: per parlare, per fare, per pensare… ma non ci sono ricette precostituite…
    Coraggio, non è facile, ma puoi farcela.
    Vacanze definitivamente finite?
    Io sto per rientrare 🙁

  2. E' il gemello separato alla nascita del mio, ne sono sempre più convinta!!! Se li sgrido e loro fanno i capricci lui s'incavola perchè "non sei neanche capace di accontentarli, quando ti metti in mezzo frignano ancor di più, tu dovresti solo farli stare zitti…". Ieri poi eravamo ad una festa di compleanno di un bimbo e noi genitori si chiacchierava, quando uno gli ha rivolto un domanda lui: "Eh, cosa? ah, ma mica vi ascoltavo…" Che dici,l'anno prossimo li mandiamo in ferie loro due assieme e noi ce la spassiamo? 😉

  3. Animo…:-)

  4. agrimonia dice:

    Rj cara inizia a considerare l'idea di farti un due giorni ed anche una sola notte in qualche terme vicina e lascia daddybear a casa a fare il papàfacciobenesoloio.

    Grazie della dritta guarderò il posto vacanze

  5. Bello però il tuo post…..sincero, senza maschere….simile alle mie vacanze….con un daddybear simile al mio….La belvetta uguale alla mia Sofietta….è bello leggerti e ritrovarsi…..non siamo sole….evviva

  6. Ma dobbiamo abituarci a questi alti e bassi? Io ancora non ci sono riuscita.
    Lo sto accettando piano piano, in fondo io ho anche l'alibi della malattia dietro, ma è difficile.

  7. mai una parola con i nostri amici ecco…e anche il resto.come sempre uguale al mio

  8. Anch'io mi sono ritrovata, cioé ho ritrovato mio marito, sia nel post che nei commenti, ma li fanno con lo stampino questi mariti?
    Il mio é un compagnone, ride, scherza, spara battute, si…. ma solo in compagnia dei suoi amici, quando usciamo con i miei non apre bocca, rimane riservato, sembra altrove.
    A volte mi vergogno per come si comporta, una mia amica mi ha chiesto : ma gli stiamo tutti sulle p…?

  9. Anonymous dice:

    ma sei davvero convinta che ne valga la pena…. cosi tanti talenti e questa ostinazione a cercare di salvare qualche cosa che evidentemente non funziona più!
    È un vero peccato vedere specate tutte queste energie!
    scusa la franchezza,,, ma so di cosa parlo!

  10. Mammachetesta dice:

    Grazie a tutte.

    @Anonimo: solo i vigliacchi lasciano pillole di disillusione e non si firmano.

Trackbacks

  1. […] settimana di pioggia dell’anno, e poi l’anno scorso una settimana in agosto sull’affascinante Costa degli Etruschi … ed è stato eterno amore! Quindi quest’anno faremo solo una settimana di vacanza (sigh! Per […]

  2. […] eccellente. Potete trovare le mie “recensioni” delle vacanze a San Vincenzo qui e […]

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: