Si’ viaggiare…affrontando le buche più dure…

Stiamo tornando da Roma.
Non e’ stato facile come weekend.
Ecco cosa scrivevo all’andata:

Scrivo dal Frecciarossa che ci sta portando a Roma per il compleanno di una delle bimbe delle Dicembrine.
Il primo viaggio in treno di Belvetta.
E lei e’ contenta, allegra, carica (forse anche un pelino troppo).
Invece DaddyBear ha il muso da quando siamo partiti nonostante gli abbia detto mille volte che non era un problema andare solo io e Belvetta.
Lui ha scelto di venire ma ora non riesce a godersi il viaggio e invece dell’emozione e della gioia per il primo viaggio in treno con la nostra bimba e’ qui che non sorride e apre bocca solo per chiedere mille volte le stesse cose:
“A che ora arriviamo? Ma quando abbiamo l’altro treno? E il residence dov’è? Ma stasera dove mangiamo? E domani quando partiamo? E quando arriviamo?”.
E a me fa venire l’ansia perché non capisco come si possa riuscire a vedere sempre tutto nero, sempre tutto come un problema.
Prima di partire non era “Chissà come si divertirà Belvetta” ma “Speriamo che non voglia subito tornare a casa”. Per dire il genere.
Ma perché?!?

Poi pero’ c’e l’abbiamo fatta.
E direi molto bene.
Le mie amiche sono state splendide.
I loro mariti pure.
E miracolo dei miracoli Belvetta e Mr. Precisetten (il bimbo di MammaCamion coetaneo di Belvetta) hanno legato alla grande tanto che alla domanda “Cosa ti e’ piaciuto di più di questa vacanza?” lei ha risposto “Mr. Precisetten”.
E contro ogni previsione hanno giocato corso e saltato come pazzi…proprio loro due che sono due mammoni.
La mia amica MammaCamion sembrava Babbo Natale per quanti regali ci ha fatto…una pazza!
E MammaRoma ci ha organizzato un benvenuto da regine e anche se lei dice di no, per noi la fanfara c’era eccome! E io continuo ad adorare ogni Dicembrina che incontro e ogni volta adoro di più ognuna di quelle che incontro.
E DaddyBear si e’ ripreso ed e’ stato gentile d carino anche se con la sua solita voglia di rientrare prima per evitare gli eventi sociali. Ma ho tenuto duro e abbiamo sfruttato ogni secondo e lui si e’ adattato facendomi il miglior regalo per la festa della mamma e il compleanno.
E Belvetta e’ nata per viaggiare. Splendida!
E io adoro viaggiare in treno.

Commenti

  1. Beh, tutto è bene quel che finisce bene! 🙂
    Sono contenta per te!

  2. Che bello! Anch'io non vedo l'ora di fare un bel viaggetto in treno coi miei figli appena avranno l'età giusta.

  3. cavolo eri a Roma…..

  4. Avanti, daddy Bear sta facendo dei bei passi per te … sono contenta 🙂

  5. Proprio precisa-precisa come edo… beata te!

  6. @Slela leggevo proprio ieri il tuo blog con il post sui viaggi (o i nn-viaggi è meglio dire) con i gemelli…argh!
    @Madamadorè ero blindata a Ciampino con web-amiche con cui ci sentiamo da 4 anni e non ci eravamo ancora viste.
    @Corie sì, decisamente sta facendeo molto.
    @Ruben ho letto!!! Pat pat…

Trackbacks

  1. […] Sono quasi cinque anni quindi che ogni giorno condividiamo fiumi di mail, sms, telefonate e quando possiamo visite. […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: