Oggi sono heavy

Lo so, dovrei trovare un momento light oggi.
Ma come si fa?
I morti in Giappone e la minaccia nucleare.
La guerra (perché è GUERRA…anche se la chiamiamo “missione umanitaria” è guerra) in Libia.
I profughi a Lampedusa e l’invivibilità di una situazione che fa comodo a troppi.
Ed è anche mancato il papà di un caro amico.
Un uomo buono ma taciturno.
Mi ricordava tanto DaddyBear.
E sapete cosa diceva alla moglie dopo 40 anni di matrimonio?
“Stet bein muiera? Perché sa t’at stet ben te, stag ben anca me” che in dialetto reggiano significa “Stai bene moglie? Perché se stai bene tu sto bene anche io”.
E ripensando a questo ieri mentre un amico lo ricordava all’incontro delle giovani famiglie mi sono detta una volta di più che per quanto sia orso io SO che mi ama.
E che se lo perdessi morirebbe una gran parte di me. Forse la migliore.
Quindi il resto e fuffa.
Si va avanti conservando ciò che abbiamo, ricordaci cosa siamo.
E così ho trovato il coraggio di parlargli del mio progetto. Non pensavo e invece è stato felicissimo e mi appoggia in pieno.
Ecco, forse questo è il mio momento light. Il nostro piccolo miracolo personale.
Così alla fine di questo post nato triste mi viene un bel pensiero, e festeggio anche il primo giorno di primavera lasciandovi un fiore

Questo post partecipa all’iniziativa di Stima di Danno

Commenti

  1. carissima RJ, lo so che sembra inopportuno, ingiusto e anche inutile pensare ai nostri momenti light mentre siamo circondati da male e dolore. è difficile anche per me! però sappiamo bene che un sorriso che spunta tra la tristezza è come il primo fiore che sbuca dalla neve per dare inizio alla primavera! per quanto possa sembrare poco e piccolo in questo particolare momento il tuo mi sembra un momento super-light e io sono felicissima per te, anzi… per voi!
    una cosa mi ha colpito in particolare "per quanto sia orso io SO che mi ama" ci rivedo molto anche mio marito. non è "all'antica" come talvolta tu definisci TB, ma è ostinatamente orso nella sua difficoltà ad esprimere le sue emozioni (positive o negative). che ci vogliamo fare? non lo fa di certo apposta… un po' è carattere, un po' è l'educazione che ha ricevuto. sta a me cercare di aiutarlo a cambiare il suo modo di comunicare le emozioni. ma mi rendo conto che devo cambiare anche il mio punto di vista e le mie aspettative se vogliamo trovare un punto d'incontro!
    ops, scusami ho invaso il tuo spazio scrivendo un post come commento! :-/

  2. Mio papà diceva sempre che sarebbe stato perso senza mia mamma, non sarebbe stato in grado di vivere senza di lei, non sarebbe mai riuscito a fare quello che faceva mia mamma… dopo 11 anni si sono ritrovati e sono sicuro che adesso sono sereni entrambi!

  3. Ciao cara, capisco perfettamente il tuo stato d'animo. A volte il dolore del mondo lo senti urlare troppo forte per poterti permettere di sentirti felice del tuo piccolo mondo. Nonostante tutto la consapevolezza del dolore altrui dovrebbe servirci sempre a farci uscire dal nostro essere concentrati sul nostro presunto dolore, sul nostro scontento, e sui nostri piccoli drammmi quotidiani, ricordarci di estendere i nostri orizzonti, e renderci conto del valore di ciò che abbiamo di fronte a chi invece ha perso tutto, o ben poco ha avuto dalla vita…

  4. kiss <3

  5. è bello riuscire a gioire dei nostri momenti light, soprattutto in giorni come questi in cui siamo circondati da bruttissime notizie…ti mando un bacione, sono contenta che tuo marito ti appoggi, il sostegno di chi amiamo dà tanta forza, vero?

  6. io invece penso che proprio nei momenti come questi dobbiamo cercare in noi la serenità e la spensieratezza.
    E poi così apprezzaimo di più i momenti light.

  7. Anche i miei genitori sono sposati da 42 anni e quando vedo come si baciano ancora oggi, mi chiedo come cacchio fanno! Mi dico che quella era un'altra generazione, ma la verità è che forse noi abbiamo meno pazienza…non so! Sono contenta di "sentirti dire" queste cose, che lui è così importante per te e che sei riuscita a parlargli. Chissà se un giorno sarò anch'io "così avanti"! 🙂
    Per ora non riesco neanche a dirgli che ho un blog…
    Un abbraccio.
    R.

  8. Roccia le tue parole sarebbero da incorniciare.
    Da principio a fine.
    TVB
    A.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: