Regali d’autunno

L’autunno quest’anno ci ha fatto un regalo meraviglioso: il bel tempo.
Così ieri dopo la scuola ce la siamo goduta.
Visto che il calzolaio (guai a chiamarlo ciabattino…Belvetta corregge subito…cocca di mamma sua!) era chiuso fino alle cinque (poi di quest’ometto vi parlerò…un gioiello) siamo andate a casa a piantare i finocchi, spiare una farfalla in giardino, controllare le noci raccolte lungo i viali dell’Ameno Paesello, guardare la meraviglia delle campanule che ancora fioriscono.

Poi abbiamo preso la bici e siamo andate dal ciabattino che sta nel paese vicino a far aggiustare la mia borsa preferita che si era rotta. Sono circa 16 chilometri fra andata e ritorno. Una splendida passeggiata sotto il sole caldo di questo inizio di autunno.
Una sosta a vedere le mucche in un allevamento, un’altra a salutare degli amici che chiacchieravano in giardino davanti casa. Poi DaddyBear che ci viene incontro e di nuovo fuori, al parchetto della nostra piazza a giocare con gli amici.
Un pomeriggio splendido.
Peccato il capriccio atomico la sera perchè non voleva farsi vestire dal papà con conseguente sit-in in mutande e canottiera sulle piastrelle del mio bagno (ero nella vasca…totale del lavaggio: 3 minuti). Ha preso freddo e stanotte a vomitato. Ma non sta male quindi domani dovrebbe tornare a scuola.

Commenti

  1. M'ha fatto trooooppo ridere il commento che hai lasciato da Lellella!!!
    ahhahahahahahahah

    p.s quello del post odierno

  2. non so dove abiti… ma mi è venuta un po' di invidia!
    🙂

  3. @Pagnottella quale? Le minacce? Son pericolosaaaaaaaaaaaaa!
    @Sasha abito appiccicata al Po. Ma quest'anno è eccezionale.

  4. agrimonia dice:

    ho letto e riletto questo post…mi son detta scrivo quello che penso? sì no nì…adesso te lo scrivo e poi accetto tue eventuali rimostranze.

    Naturalmente niente da dire sulla bella giornata solo non csapisco il perchè del tuo bagno durato solo 3 minuti….c'era in atto un capriccio che ci sta benissimo dopo una passseggiata stancante…perchè non hai lasciato che daddybear se la cavasse da solo? visto che a volte ti fa sentire inadeguata nel crescere belvetta? è troppo facilefare il consolatore o il compagno di giochi…ecco l'ho scritto…scusami ma davvero ci giravo intorno

  5. Agrimonia te scrivi SEMPRE che mi fa piacere!
    So che hai ragione, ma alle nove di sera, stanca come un somaro, con la schiena decisamente provata…o litigavo o mi davo una mossa.
    E ci credi che il giorno dopo ha avuto il fegato di dirmi "Eh…ieri sera ha preso freddo stando in mutande TUTTO QUEL TEMPO".
    Ma vaffanculo! Ma muoviti, pigliala a vestila! E invece no…lui non può fare queste cose cattive, sono io la strega cattiva…sia che la vesta urlante…sia che le lasci fare quel che vuole.
    In fondo perchè dovevo lavarmi? Lui lo aveva già fatto…cosa contano gli altri?
    Si vede che oggi ho un diavolo per capello?

  6. agrimonia dice:

    sei arrivata al mio pensiero….lo so che avolte si fa prima ad agire, ma davvero la prossima volta (senza vomitini povera stella) lascialo nel brodo di capricci altrimenti non capirà mai la santa pazienza che ci vuole a star dietro ai nostri cuccioli.

    Baci bella

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: