Questa ve la devo raccontare!

Anche perché una delle prime cose che ho pensato assistendo a ‘sta sceneggiata è stato: DEVO farne un post.
Antefatto: io e Belvetta (ok io…Belvetta per ora ci crede e basta) siamo nel coro della parrocchia. Ciò comporta che ogni tanto degli sposi sconosciuti o meno chiedano alla direttrice (la splendida O.) di cantare alle nozze.
Lo hanno fatto anche gli sposi di oggi.
La messa da noi di solito è alle 9.30 (sublime orario per Belvetta che così se la fa tutta senza buffare) e loro chiedono di spostarla alle 10.30.
Il don che è un buono accetta.
Stamattina noi arriviamo tutti fra le dieci e le dieci e un quarto per fare pure due prove ed ecco cosa è succede.
Per prima cosa ci troviamo davanti un organista e una soprano. Che voglio dire, se non vuoi che il coro suoni in chiesa per prima cosa non lo chiedi e per seconda eviti di sposarti di domenica durante la messa comunitaria che ha SEMPRE il coro che canta.
Poi iniziano ad arrivare i testimoni. Per primi quelli della sposa: in tight. Di satin blu petrolio su un botolo alto un metro e trenta e largo uguale.

Poi gli invitati e in particolare le invitate.
Uno scintillio di paillette, un turbinare di volant e un profluvio di cotonature che lasciavano senza fiato.

La madre dello sposo aveva una cosa così

Lo sposo (guardate solo l’abito…)

e la sua mammina (ehm ehm) arrivano con 15 minuti di ritardo (fai spostare la messa comunitaria…ALMENO arriva puntuale…no…troppo difficile).
Dopo 10 minuti si capisce dall’inizio della marcia nuziale che arriva la sposa. Peccato che la sposa non compaia per altri 10 minuti durante i quali due poveri bimbi sui 4 anni vestiti COME GLI SPOSI (giuro!!!) hanno dovuto fare avanti e indietro perché evidentemente non cospargevano con abbastanza rose la navata.
Finalmente arriva lei…una meringa! Non superava il metro e venti, era larga uguale e aveva più strascico e velo di quelli che avevo io che sono quasi uno e ottanta.
Vi dico solo che il don per lo spavento (è arrivato dalle missioni in Madagascar da un anno circa poverino) ha ripetuto non so quante volte che DOPO c’era il ricevimento ma che la vera festa era in chiesa “PREGANDO PERCHE’ ORA SIAMO IN UN MOMENTO DI PREGHIERA”.
Neanche da dire che Belvetta non ha retto più di mezz’ora (ma considerate che in realtà era lì da 30 minuti di prove + 30 di ritardo + 30 di celebrazione per un totale di un’ora e mezza) e ce ne siamo andati.
E visto che ora direte “Ehhhhhhhhhh, chissà voi com’eravate messi!!!!”….eccoci nel giorno del nostro matrimonio

Commenti

  1. Ahahah che ridere!!esistono questi personaggi???io non posso dire niente..non sono sposata…però…se fossi piccola e chiatta metterei un vestitino sobrio che per lo meno tenterebbe di smagrirmi!!
    buona domenica cara!!

  2. se ti racconto dell'ultima sposa che ho visto (la moglie di un cugino di mio marito) letteralmente nuda. un bustino trasparente fino al pube e ti dico che lo sposo e non solo era imbarazzatissimo e non solo lui. la cosa strana è che è sempre stata una ragazza che ha saputo vestirsi bene in ogni occasione ma quel giorno: capelli cotonati gonfi enormemente, trucco esagerato, scollatura esagerata, scarpe con zeppa, ventaglio, guanti tagliati (cioè quelli con le dita fuori) e borsetta fatta di fiori anzichè il bouquet. era un'altra persona. e per finire al ricevimento si è tolta la parte di sotto del vestitoche già era trasparente rimanendo con una gonna cortissima. credimi mai visto tanto disastro addosso ad una sposa che ripeto tra l'altro non aveva mai dato segni di esagerazione. povero sposo!

  3. agrimonia dice:

    Tu sei proprio una bella sposa e giuro non so cosa avrei dato per vederli…ahahah chissà se li avessero visti quelli di wedding planners

  4. che belli che eravate!

    ps. ma Belvetta si è messa a ridere? o ancora la creatura non capisce?
    ihihihihihih

  5. odio i matrimoni, almeno quello sarà stato divertente, visto com'erano conciati gli sposi…un bacio

  6. @Valentina TU sei una ragazza di classe!
    @Simply non vale mi hai battuta! Sarei svenuta a vedere una roba così.
    @Agrimonia grassie! Beh credo che li avrebbero rinchiusi buttando via la chaive.
    @Grazie Ross! No, Belvetta non ha sghignazzayo ma continuava a chiedermi perchè non vedeva la sposa….era più bassa dei banchi praticamente e non risuciva a vederla.
    @Polly sì, direi che abbiamo sghignazzato un bel po'!

  7. eh lo stile italiano emerge sempre, non c'è che dire…!
    io annovero sposa in bordeaux con guanti tagliati ricoperti di lustrini e trionfo di rose sulla gonna a ruota…

  8. Ve lo racconto? io ho visto donna con ombrellino e neo-marito con tuba e mantello nero. Lungo (stile Batman). Più di così credo sia impossibile!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: