I venerdì del libro

Lo so che non si trova in libreria ma magari siete fortunelli e lo scovate in biblioteca, quindi vi parlo di un libro che amo talmente tanto da aver dovuto riparare più volte la copertina.

“La libreria stregata” di Christopher Morley, Ed. Sellerio.

“Intorno a un volume rilegato che scompare e ricompare – Lettere e discorsi di Oliver Cromwell di Thomas Carlyle, libro da comodino per il presidente americano Wilson – e attorno a una bottega di colti testi usati – diretta da una coppia spiritosa, e luogo di incontro di bibliofili originali -, si svolge questa specie di storia di spionaggio, antimilitarista e singolarmente antitedesca (ma più che antitedesca, contro quello spirito tenace ordinato e prepotente di cui lo svago libresco e il divagare polveroso attorno alle pagine sono il naturale avversario). E si dipana lentamente questa storia di spionaggio, perché in realtà nella Libreria stregata i protagonisti sono appunto quello svago e quel divagare. Christopher Morley scrisse questo «divertimento», negli anni dell’immediato dopoguerra, come seguito dell’altro, Il Parnaso ambulante, in cui la libreria, gestita dalla stessa coppia, è un bibliobus che corre avventure di strada, come qui è centro di un complotto. ” (fonte: http://www.ibs.it/)

Per me è sempre stato un libro magico perchè innanzitutto parla di libri (alla faccia dell’autoreferenziale ma è come aprire una matrioska, è come l’evoluzione adulta della Storia Infinita, e come mangiare un cioccolatino e scoprire che ha dentro il ripieno di nutella!), ma anche perchè è un po’ un giallo e un po’ una storia d’amore di altri tempi.
Da non perdere.

Commenti

  1. agrimonia dice:

    Visto che oggi è l'ultimo giorno utile per far scorta in biblioteca prima della chiusura ferie, proverò a cercarlo

  2. Che strano libro, sembra interessante 🙂

  3. Grazie!

  4. intrigante…

  5. Non ci posso credere: l'avevo visto in biblioteca prima di partire per le vacanze, ma poi non l'avevo preso perchè avevo già "sottratto" troppi libri… ;;)
    Appena torno, non mi scappa 🙂
    Bacioni

  6. Ce l'ho, ce L'ho!!!E' stupendo.Io l'ho purtroppo negli scatoloni in cantina.I miei libri sono in cantina perchè non ho posto in casa.Leggete, leggete e non ve ne pentirete.
    Baci uffa
    Splendido suggerimento…..

  7. il titolo mi ispira! grazie

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: